• Italiano
  • English

Brasile

Brasile

 

Spedizione Amazzonia Cascata dell’Eldorado

 

Dal 22 Luglio al 06 Agosto 2018

16 Giorni/15 Notti

Partenza speciale : 22 Luglio 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un viaggio spedizione che da Manaus, la capitale dello stato di Amazonas, ci porterà a scoprire un paesaggio quasi vergine dove il padrone assoluto è la natura, al punto che per buona parte del viaggio la nostra unica strada saranno i corsi d’acqua: il Rio Negro, il Rio Aracá, i canali e gli igapé, sui quali navigheremo su comode imbarcazioni, su barche a motore e in canoa attraversando paesaggi sempre più fitti e maestosi. Ci addentreremo nella foresta amazzonica, verso luoghi che in pochi hanno visitato, ma gli incontri non mancheranno: insediamenti fluviali, villaggi e gente “caboclo”, cioè di discendenza mista indigena ed europea, ci accoglieranno presso le loro comunità. E naturalmente ci accompagneranno tutti gli animali, i delfini e gli uccelli che popolano di suoni e colori questo immenso ecosistema. Il vero culmine del viaggio sarà rappresentato dalla cascata dell’El Dorado, sulla Serra do Aracà, che raggiungeremo con un trekking della durata totale di 4 giorni, accampandoci e riscoprendo il contatto con la terra. È difficile descrivere la Serra do Aracá. In pochi vi si sono avvicinati, ancora in meno sono saliti fino in cima. Molti, a dirla tutta, non ne conoscono nemmeno l’esistenza! Tuttavia, il fascino e la bellezza della Serra è innegabile, al pari delle altre meraviglie naturalistiche del mondo. Il paesaggio è unico in tutta l’Amazzonia brasiliana e si contraddistingue per formazioni rocciose che superano i 1000 metri, ricoperte di un fitta foresta verdeggiante interrotta solo qua e là da magnifiche cascate. La serra do Aracá fa parte dell’altopiano della Guiana, un enorme massiccio che dal sud del Venezuela si estende fino all’estremo nord del Brasile. I suoi rappresentanti più celebri sono i tepui – altipiani molto alti e isolati su cui si sviluppa un ecosistema a sé stante – tra cui spicca il mistico Monte Roraima, che tanto ha stuzzicato la mente di scrittori ed esploratori fin dal momento della sua scoperta. La serra do Aracá è l’unico tepui a trovarsi al di sotto dell’Equatore: con i suoi 1300 metri di altezza si presenta come un’enorme tavola che si erge nel mezzo della foresta pluviale amazzonica. Fra le cascate che costellano il paesaggio, la più impressionante è sicuramente quella dell’El Dorado (anche chiamata, molto più semplicemente, Aracà), che da una stretta vallata si getta da un’altezza superiore ai 360 metri, paragonabile insomma ad un grattacielo di 126 piani. La potenza con cui l’acqua si infrange alla base della cascata fa sì che gran parte del suo volume si trasformi in una scenografica massa vaporizzata, mentre poco più giù le acque, ormai calme, si raccolgono in una splendida piscina naturale. Dalla Serra trovano origine anche le sorgenti di diversi fiumi, come il “Padre Nostro”, così chiamato per l’altitudine a cui si trova, le cui acque si trasformano in continuazione in rapide e cascate, alcune talmente ravvicinate da sembrare uscite da rappresentazioni di fantasia.

 

In sintesi:

Brasile – Spedizione Amazzonia Cascata dell’Eldorado

Dal 22 Luglio al 06 Agosto 2018

Kel12- Con capo spedizione Kel12

Voli inclusi

 

Itinerario:

 

1° Giorno, Partenza dall’Italia per Manaus

Partenza dall’Italia con volo di linea per Manaus. Pernottamento a bordo.

2° Giorno, Arrivo a Manaus

Arrivo a Manaus, la capitale dello Stato amazzonico del Brasile. Situata sul Rio Negro, a poca distanza dalla confluenza con il Rio delle Amazzoni, la città svolge la funzione di base di partenza per tutti coloro che vogliano partire alla scoperta dell’Amazzonia.
Pernottamento in hotel.
Trattamento: Prima colazione.
Pernottamento (Hotel Villa Amazonia 5 * )
Situato a Manaus, l’Hotel Villa Amazônia offre una piscina all’aperto, una terrazza solarium, un centro fitness e un ristorante. Le sistemazioni dispongono di aria condizionata, di una TV a schermo piatto, di un bagno privato e, in alcuni casi, di una terrazza o un balcone e di un’area salotto, ideale per concedervi dei momenti di relax dopo una giornata intensa. L’Hotel Villa Amazônia è interamente coperto dalla connessione WiFi gratuita. L’Hotel Villa Amazônia si trova a soli 200 metri dal Teatro Amazonas e 11 km dall’Aeroporto Internazionale Eduardo Gomes.

3° Giorno, Manaus, inizio della navigazione

Partenza in mattinata da Manaus, trasferimento per Novo Airão in macchina o minibus (viaggio di circa 3 ore). Imbarco e pranzo a bordo. Durante la navigazione si approfondiranno alcuni temi legati all’Amazzonia, come la flora, la fauna, i bacini idrografici e le tradizioni regionali. Con una piccola imbarcazione a motore si costeggeranno alcune delle isole e dei laghi della regione, con la possibilità di avvistare i delfini rosa e alcune varietà di uccelli. Di rientro sulla barca principale, si continua la navigazione. Cena e pernottamento a bordo.
Trattamento: Pensione completa.
Pernottamento (Jacare Acu – battello amazzonia ) L’imbarcazione “Jacaré-Açu”, in stile classico amazzonico è pensata per i viaggiatori che vogliono vivere l’esperienza fluviale amazzonica senza però rinunciare alle comodità e alla sicurezza. Si tratta di una barca dalle dimensioni limitate e che può ospitare fino ad un massimo di 16 passeggeri, disposti in 8 cabine attrezzate con aria condizionata. La barca conta inoltre con un’area comune per lo svago, una zona solarium con tavolini, sedie e sdraio, una cabina attrezzata per la doccia, amache, prese elettriche da 110/220V.

4° Giorno, navigazione lungo il Rio Negro

Si prosegue la navigazione lungo il Rio Negro, sulle cui sponde si trova il Samauma, un gigantesco albero dalle radici imponenti conosciuto dai locali come “la regina della foresta”. Nell’arco della giornata sono previsti anche un bagno nel fiume, un’escursione in canoa e la visita al santuario dei pappagalli. I pasti e il pernottamento saranno a bordo.
Trattamento: Pensione completa.

5° Giorno, Arrivo a Barcelos e proseguimento per il Rio Aracà

Man mano che ci avviciniamo alla cittadina di Barcelos noteremo un paesaggio sempre più vario, con continui snodi e aggiustamenti di rotta per inoltrarci nel più grande arcipelago fluviale del mondo, quello di Mariuà, che conta con circa 1400 isole di varie dimensioni. L’arcipelago si presenta con una serie infinita di isolotti verdissimi alternati a banchi di sabbia che affiorano dall’acqua, con una biodiversità incredibile che ospita tantissime specie di animali e di piante. Dopo le ultime ore di navigazione fra questo mosaico frammentato di isole, laghi, foreste inondate e spiagge, si arriverà a Barcelos. Qui si farà una veloce visita della città, con del tempo a disposizione per acquistare le ultime cose necessarie. Comincia quindi ora la parte più avventurosa del viaggio! Salpiamo nuovamente, questa volta in direzione Rio Aracá. Pernottamento a bordo durante la navigazione.
Trattamento: Pensione completa.

6° Giorno, Il Rio Aracà e le comunità fluviali

Il rio Aracà, che seguiamo in direzione nord, è a tutti gli effetti una lunga serpentina di tornanti che tagliano la foresta. La giornata comincia presso la comunità caboclo dei Turandeira, che andremo a visitare dopo la colazione. I caboclo sono i discendenti dei commercianti e dei lavoratori di gomma europei che si stabilirono in Brasile e sposarono e le donne indigene, generando una stirpe di sangue misto, non completamente indigena ma nemmeno completamente europea. Nel corso del tempo queste comunità si stabilirono in insediamenti lungo il corso dei fiumi, mantenendo integre le proprie tradizioni. Sarà interessante osservare le usanze locali, come i metodi di arrostimento della farina, la pesca, la caccia, i sistemi di agricoltura e la produzione di artigianato. Al termine della visita si proseguirà la navigazione sul Rio Aracá fino all’Igarapé do Tauatu, dove si arriverà in serata.

7° Giorno, Seguendo il corso degli Igarapé

Colazione a bordo, raccolta dell’equipaggiamento necessario al trekking sulla Serra ed escursione in voadeira, la barca tipica dell’Amazzonia, poco più grande di una canoa e dotata di un motore, unico fondamentale mezzo per i popoli che vivono lungo il corso dei fiumi. A bordo di questa piccola imbarcazione attraversiamo un bellissimo Igarapé, un canale poco profondo che scorre fra la vegetazione alta e da cui si scorgono già le montagne della Serra. L’igarapé ci conduce fino all’insediamento caboclo Anisio. Dopo una visita al villaggio proseguiamo la navigazione fino ai piedi della Serra, dove ci accampiamo per la notte. Sarà molto suggestivo raccoglierci intorno ad un falò a le storie che si narrano sul mito dell’El Dorado, mentre tutto intorno non si ode nient’altro che i suoni della foresta.
Trattamento: Pensione completa.
Pernottamento (Campamento Katerre – spedizione)
Durante il trekking sono previste notti in campo tendato mobile con tende igloo. I campi base 1 e 2 verranno allestiti dallo staff Katerre che predisporrà anche una cucina da campo e si preoccuperanno del trasporto di tutta l’attrezzatura necessaria.

8° Giorno, Prima giornata di trekking: salita sul tepui

Dopo la colazione si parte per il trekking verso la cima della Serra di Aracá. Si avrà l’opportunità di conoscere le cascate della regione, compresa la tanto acclamata cascata dell’El Dorado, con un getto d’acqua che scende in caduta libera per 353 m. Il percorso odierno prevedrà una camminata di circa 8 ore su sentiero non sempre segnalato, ma che la nostra guida locale conosce molto bene. Si tratta di una giornata lunga ma con diverse soste ristoratrici per degli snack, per il pranzo e per osservare la natura che ci circonda. La prima parte del trekking è piuttosto facile, mentre verso la fine ci sarà da affrontare un dislivello di 200 metri che può presentare qualche difficoltà in più, dovuta alla condizione del percorso, che in alcuni tratti può risultare molto ripido. La guida avrà a disposizione anche delle corde, con le quali aiutarsi a salire. Una volta raggiunta la sommità della Serra monteremo il nostro nuovo accampamento, la Base-2. Cena, falò e pernottamento in tenda.
Trattamento: Pensione completa.

9° giorno, Le cascate del Desabamento e dell’Eldorado

Ci risvegliamo in cima alla Serrà di Aracà, per una colazione con vista sulla foresta. Appena pronti si parte per una breve camminata lungo un sentiero che conduce fino al limite orientale della Serra, da dove si apre una vista panoramica eccezionale sulla cascata del Desabamento, alta approssimativamente 200 m. La giornata odierna, seppur comprendendo del trekking, avrà dei ritmi più rilassati: i sentieri sono quasi sempre pianeggianti e si avrà modo di fermarsi sui vari punti panoramici, per concedere spazio alla contemplazione che qui, nel silenzio rotto solo dai rumori della foresta e dei getti d’acqua, è spontanea ed inevitabile. Rientro al campo base-2 per prendere un nuovo sentiero, che in circa due ore e mezza ci condurrà fino alla protagonista indiscussa della Serra, la cascata dell’Eldorado. Sarà possibile vederla sia da un punto panoramico che dalla cima stessa della cascata, a 353 metri di altezza, per una visuale ancora più incredibile. Rientro all’accampamento Base-2, cena con falò e pernottamento.
Trattamento: Pensione completa.

10° giorno, Eldorado e il lago Parime

La Serra di Aracà consiste di un sistema naturale ricco di cascate, corsi d’acqua, grotte di quarzite e natura lussureggiante che vanta la presenza di alcune specie botaniche uniche nel loro genere, sviluppatesi in maniera completamente autonoma dal resto dell’Amazzonia, dalla quale resta isolata. I tepui sono elementi naturali talmente unici da stuzzicare da sempre la fantasia dall’uomo, questo non poteva certo essere da meno. L’antica e mitica città di El Dorado alimentò sete di ricchezza e sogni di gloria in generazioni di vecchi e nuovi esploratori, che giunti nel Nuovo Mondo venivano irrimediabilmente attratti dai racconti di una città dove tutto era splendente come i diamanti e raggiante come l’oro, dove qualsiasi sogno sarebbe stato esaudito e la
ricchezza eterna garantita. Le fonti dell’epoca riferivano che la città sorgeva sulle sponde di un immenso lago, il Parime, che nel tempo si andò prosciugando fino a scomparire, venendo letteralmente inghiottito dalla foresta e portando con sé i fasti della città leggendaria. Le ipotesi sulle coordinate e la posizione della città sono innumerevoli, e c’è chi le individua proprio qui, nella Serra do Aracà. Sara forse per un caso… ma poco lontano dalla cascata dell’Eldorado spunta, pensate un po’, un lago chiamato Parime. Che sia un omaggio alla leggenda o ironia della sorte poco importa, un bagno nelle sue acque rinfrescanti sarà di certo gradito e più che meritato!
NB. Nel caso di ritardi sulla tabella di marcia, dovuti a condizioni metereologiche avverse o a difficoltà riscontrate durante il trekking, si potrà prevedere la giornata odierna per la visita alle cascate.
Trattamento: Pensione completa.

11° giorno, Discesa ai piedi della Serra

La giornata inizia dell’accampamento della Base-2. Dopo la colazione, si inizierà a percorrere il sentiero verso la Base-1, ai piedi della Serra. Anche se il percorso sarà il medesimo, non mancheranno soste ristoratrici e occasioni per osservare la varietà della flora e della fauna che vive a questa latitudine.
Trattamento: Pensione completa.

12° giorno, Lasciamo la Serra do Aracà e riprendiamo la navigazione sull’igarapé

Comincia il viaggio di rientro a Novo Airão. Un primo tragitto con imbarcazione a motore, sulla voadeira, ci riporterà all’Igarapé del Tauatu, dove l’imbarcazione principale è rimasta ancorata. Cena conviviale e pernottamento.
Trattamento: Pensione completa.
Pernottamento (Jacare Acu – battello amazzonia )
L’imbarcazione “Jacaré-Açu”, in stile classico amazzonico è pensata per i viaggiatori che vogliono vivere l’esperienza fluviale amazzonica senza però rinunciare alle comodità e alla sicurezza. Si tratta di una barca dalle dimensioni limitate e che può ospitare fino ad un massimo di 16 passeggeri, disposti in 8 cabine attrezzate con aria condizionata. La barca conta inoltre con un’area comune per lo svago, una zona solarium con tavolini, sedie e sdraio, una cabina attrezzata per la doccia, amache, prese elettriche da 110/220V.

13° giorno, Navigazione per Novo Airao

Navigazione verso Novo Airão, tutti i pasti e pernottamenti saranno a bordo. Durante il tragitto di rientro si avrà la possibilità di effettuare un bagno rinfrescante nel fiume.                      Trattamento: Pensione completa.

14° giorno, Novo Airao e i delfini dell’Amazzonia

Navighiamo lungo il fiume attraverso l’arcipelago di Anavilhanas, un immenso ecosistema nel quale vivono, tra gli altri, anche il margay – un piccolo felide della famiglia dei leopardi, il giaguaro e l’armadillo gigante. Non possiamo garantirne l’avvistamento, peraltro estremamente difficile, ma è importante ricordare che ci troviamo in un santuario naturale che offre riparo a tantissime specie di animali. Più facile invece riuscire a vedere i “Botos cor de rosa”, i delfini dell’Amazzonia, che vivono nei sistemi fluviali del Rio delle Amazzoni, Alto Rio Negro e Orinoco. Il colore rosa non è dovuto alla pigmentazione ma alla presenza di tantissimi capillari responsabili della termoregolazione, e l’intensità varia in base all’età dell’animale: più sono rosa, più si tratta di esemplari adulti. In prossimità della città i delfini sono ormai abituati alla presenza e al contatto umano, tanto che è possibile fare il bagno con loro. All’arrivo a Novo Airão sbarco e visita della città, che offre qualche possibilità di acquisto di manufatti artigianali in paglia e legno. Trasferimento a Manaus via terra e pernottamento.
Trattamento: Mezza pensione.
Pernottamento (Hotel Villa Amazonia 5 *)
Situato a Manaus, l’Hotel Villa Amazônia offre una piscina all’aperto, una terrazza solarium, un centro fitness e un ristorante. Le sistemazioni dispongono di aria condizionata, di una TV a schermo piatto, di un bagno privato e, in alcuni casi, di una terrazza o un balcone e di un’area salotto, ideale per concedervi dei momenti di relax dopo una giornata intensa. L’Hotel Villa Amazônia è interamente coperto dalla connessione WiFi gratuita. L’Hotel Villa Amazônia si trova a soli 200 metri dal Teatro Amazonas e 11 km dall’Aeroporto Internazionale Eduardo Gomes.

15° giorno, Manaus libero e volo per l’Italia

Dopo la colazione in hotel avremo del tempo libero a disposizione da dedicare alla visita della città, prima del trasferimento in aeroporto. Partenza per l’Italia con volo di linea e pernottamento a bordo.
Trattamento: Prima colazione.

16° giorno, Navigazione per Novo Airao

Arrivo in Italia e fine del tour.

 

BENE A SAPERSI

NAVIGAZIONE

La navigazione avverrà sull’imbarcazione “Jacaré-Açu”, che combina lo stile regionale al comfort ed è pensata per i viaggiatori che vogliono vivere l’esperienza fluviale amazzonica senza però rinunciare alle comodità e alla sicurezza. Si tratta di una barca dalle dimensioni limitate e che può ospitare fino ad un massimo di 16 passeggeri, disposti in 8 cabine attrezzate con aria condizionata. La barca conta inoltre con un’area comune per lo svago, una zona solarium con tavolini, sedie e sdraio, una cabina attrezzata per la doccia, amache, prese elettriche da 110/220V. A bordo è presente anche una biblioteca tematica con più di 150 volumi di poesie, romanzi, cataloghi fotografici, pubblicazioni scientifiche e dizionari di lingua indigena. Saranno normalmente disponibili durante la navigazione anche delle maschere per immersioni, un binocolo e diverse mappe geografiche della regione. Sono sempre disponibili acqua minerale, succhi di frutta, soft drinks, birra e caipirinha, mentre il menu proposto a bordo comprende specialità della cucina regionale e internazionale.Teniamo a specificare che pur trattandosi di una buona barca, gli spazi a bordo saranno comunque limitati e occorrerà spirito di adattamento. Il comfort non èparagonabile a quello di un hotel, ma l’esperienza di dormire cullati dalle onde nel cuore dell’Amazzonia saprà sicuramente regalare momenti indimenticabili.

Le 8 cabine si dividono in:

– Quattro cabine con un unico letto utilizzabile da due persone e con bagno privato

– Quattro cabine, ciascuna con 2 letti singoli a castello e con bagno privato

Queste le specifiche tecniche:

Dimensioni: 20 metri, 3 piani

Capacità: Fino a 16 persone, disposte in 8 cabine con aria condizionata

Motore: 250 hp – 16 kph (10 mph)

Ponte principale: cucina, dispensa, lavanderia, sala da pranzo e da buffet, cabine private, cabina di controllo, ponte di prua

Ponte superiore: zona comune coperta e con aria condizionata, bar, video-proiettore, cabine private, ponte di prua

Solarium: cabina attrezzata per la doccia, bar, sedie, tavolini, sdraio, amache, osservatorio, impianto audio

Per la navigazione negli igarapé e nei corsi d’acqua minori verranno invece utilizzate barche a motore e canoe. L’equipaggio sarà composto da un Capitano, un primo ufficiale di coperta, un secondo ufficiale, una guida esperta della regione, un cuoco e un addetto alla pulizia. Tutti i membri dell’equipaggio si attengono a standard internazionali di professionalità e sicurezza, hanno una preparazione medica e di primo soccorso. Prima di ogni spedizione, la barca viene sottoposta a fumigazione. La navigazione ha un’attenzione particolare al basso impatto ambientale: la barca, grazie alle dimensioni ridotte, ha un’emissione minima di combustibili fossili, produce una soglia bassissima di inquinamento acustico e riduce al minimo i rifiuti.

L’itinerario e l’ordine delle visite sarà soggetto a variazioni e potrà essere ricalcolato e modificato sulla base delle condizioni metereologiche, che verranno valutate di giorno in giorno dal Capitano.

 

NOTA SUL TREKKING

Il trekking nella Serra do Aracà è abbastanza impegnativo e richiede una buona forma fisica, ma non sono necessarie preparazioni tecniche particolari. Il primo giorno di trekking è anche il più duro e prevede circa 8 ore di camminata, intervallata da soste per snack, pranzo e osservazione della flora e della fauna che si incontrano. In particolare, l’ultima parte del trekking prevede una salita di circa 200 m di dislivello che può essere a tratti ripida e scoscesa. Una volta saliti sul tepui i sentieri sono perlopiù pianeggianti, ma avvolti dalla natura rigogliosa e tipica di questo ambiente naturale. Raccomandiamo l’utilizzo di scarponi da trekking e di un abbigliamento comodo di colore scuro che copra le gambe e le braccia. Importante inoltre l’utilizzo di repellenti antizanzare. La guida locale avrà delle corde con sé e sarà sempre a disposizione dei partecipanti. Durante il trekking sono previste 5 notti in campo tendato con tende igloo che verranno montate sul momento. Nello specifico, si dormirà una notte nel campo base 1, 3 notti nel campo base 2 e 1 ultima notte nel campo base 1

 

Quota individuale di partecipazione da Milano 

Minimo 8 partecipanti € 6,580.00
Con Capo Spedizione Kel 12.
Massimo 16 partecipanti

 

Supplementi per persona

Supplemento singola € 930.00
Tasse aeroportuali/fuel surcharge € 540.00
Prezzo Bloccato € 175.00
Prezzo Bloccato Singola € 205.00

Quota di gestione pratica € 80.00

Scheda Tecnica

A) Ogni nostro programma di viaggio riporta il tasso di cambio utilizzato per il calcolo delle quote e la percentuale pagata in valuta estera. Ogni programma di viaggio riporta altresì la validità dello stesso.

B) Le modalità e le condizioni di sostituzione del viaggiatore sono disciplinate dall’art. 39 del Codice del Turismo.

C) Richieste di variazioni alle pratiche o ai servizi già confermati potrebbero comportare costi aggiuntivi.

D) Al viaggiatore che receda dal contratto di viaggio prima della partenza, al di fuori delle ipotesi elencate al comma 1 dell’art. 10 delle condizioni generali di contratto di viaggio o nel caso previsto dall’art. 7 comma 2, indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui art. 7 comma 1, sarà addebitato l’importo della penale nella misura indicata qui di seguito:

– 10% fino a 45 giorni di calendario prima della partenza;

– 20% da 44 a 31 giorni di calendario prima della partenza;

– 30% da 30 a 18 giorni di calendario prima della partenza;

– 50% da 17 a 10 giorni di calendario prima della partenza;

– 75% da 9 giorni di calendario a 3 giorni lavorativi (escluso comunque il sabato) prima della partenza;

– 100% dopo tali termini.

Salvo diverse indicazioni presenti nel programma di viaggio.

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso. Rimarrà sempre a carico del viaggiatore il costo individuale di gestione pratica, il corrispettivo di coperture assicurative ed altri servizi eventualmente già resi. Il calcolo dei giorni per l’applicazione delle penali di annullamento inizia il giorno successivo alla data di comunicazione della cancellazione e non include il giorno della partenza. La copertura assicurativa è un prerequisito alla conclusione del contratto.

Assicurazione

Ciascun passeggero all’atto della prenotazione sarà tenuto ad effettuare il pagamento del premio assicurativo relativo al costo individuale del viaggio, cosi come determinato dalla tabella premi seguente:
Costo individuale del viaggio fino a – Premio individuale

€ 1.000,00 – € 31,00

€ 2.000,00 – € 63,00

€ 3.000,00 – € 94,00

€ 4.000,00 – € 125,00

€ 5.000,00 – € 156,00

Oltre € 5.000,00 sull’eccedenza – 3%

Le condizioni di polizza sono riportate sul catalogo Kel12 e riguardano sia l’assicurazione medico-bagaglio che l’assicurazione che copre dal rischio delle penali di annullamento.
Il possesso dell’assicurazione è requisito indispensabile per l’effettuazione del viaggio.
Per questo itinerario, a totale rettifica di quanto riportato sopra, le penali di annullamento saranno applicate nella seguente misura: 100% a partire dalla data di conferma di prenotazione.
Prezzi quotati in euro, pertanto non soggetti ad adeguamento valutario.

LA QUOTA COMPRENDE

– Volo di linea da Milano per Sao Paulo del Brasile in classe turistica

– Voli interni Sao Paulo/Manaus/Sao Paulo

– Trasferimenti privati dall’aeroporto di Manaus all’hotel e viceversa

– 2 pernottamenti Hotel Villa Amazonia 5* (o similare) di Manaus con trattamento di prima colazione

– Spedizione Amazzonia 12 giorni/11 notti con 6 pernottamenti in barca e 5 in campamento mobile.

– Trasporto privato da Manaus a Novo Airao e viceversa

– Noleggio esclusivo della barca Jacarè Acu per tutta la spedizione con imbarco a Novo Airao

– Trattamento di pensione completa e bevande durante la spedizione

– Imbarcazione di supporto, logistica del trekking a allestimento dei campi a cura dello staff Katerre

– Durante la spedizione guida locale parlante inglese/portoghese

– Entrate, visite ed escursioni secondo il programma di viaggio

– Capo spedizione Kel 12 dall’Italia per tutta la durata del viaggio al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

LA QUOTA NON COMPRENDE

– Tasse aeroportuali e fuel surcharge del volo intercontinentale

– Eventuali tasse aeroportuali locali da pagarsi in loco

– Eventuali tasse di uscita dal Paese

– Bevande e pasti a Manaus

– Spese extra di carattere personale, mance e tutto ciò che non è specificatamente indicato nel programma o elencato alla voce “La quota comprende”

Informazioni pratiche Brasile

Formalità

Per l’ingresso in Brasile è necessario il passaporto con validità residua di almeno 3 mesi dal momento di ingresso nel Paese. Per viaggi d’affari/turismo le autorità brasiliane richiedono il possesso del biglietto aereo di andata e ritorno.

Disposizioni sanitarie

Per l’ingresso in Brasile non è prevista nessuna vaccinazione obbligatoria. Per chi si reca in Amazzonia, sono consigliabili la profilassi antimalarica e la vaccinazione contro la febbre gialla. Suggeriamo comunque di consultare il proprio medico curante prima della partenza. Non dimenticare repellenti per le zanzare.

Clima

In generale si dice che il periodo più indicato per viaggiare in Brasile sia tra novembre e aprile (stagione asciutta e con sole), ma il paese è talmente vasto che in realtà non si può fare un discorso generale e il periodo indicato dipende molto dalle zone che si desidera visitare. Le stagioni sono esattamente opposte a quelle dell’Europa eccetto che nelle regioni Nord e Nordest del Paese, dove il clima é tropicale ed è praticamente sempre estate. La media della temperatura annuale è di circa 28º C nella regione Nordest. La brezza costante che arriva dal mare mitica la sensazione di calore. Esistono sei tipi principali di clima con stagioni invertite rispetto all’emisfero boreale. Clima equatoriale: si riscontra in Amazzonia, nella parte settentrionale del Mato Grosso e nella parte occidentale del Maranhão. Le principali caratteristiche sono temperature medie elevate (25ºC a 27ºC), piogge abbondanti con indici vicini ai 2.000 mm/anno ben distribuiti durante l’anno; l’escursione termica è ridotta e non supera i 3ºC. L’umidità è elevata. Clima tropicale: interessa tutto il Brasile centrale, la parte orientale del Maranhão, il Piauí, la parte occidentale di Bahia e di Minas Gerais e Roraima. È caratterizzato da temperature elevate (18ºC a 28ºC) con escursione termica da 5ºC a 7ºC e stagioni ben definite, una delle piogge (che coincide con l’estate) ed una secca (che coincide con l’inverno). Presenta un indice pluviometrico pari a circa 500 mm/anno con forti differenze stagionali. Tropicale di altitudine: interessa le parti più alte, fra gli 800 m. e i 1.000 m. dell’Altopiano Atlantico del sud-ovest e comprende parte degli Stati di São Paulo, Minas Gerais, Goiás, il Distretto Federale, Rio de Janeiro, Espírito Santo e nord del Paranà. Subisce l’influenza del blocco di aria tropicale atlantica che provoca piogge durante l’estate. Presenta temperature fra i 18ºC ed i 22ºC ed un’escursione termica fra i 7ºC ed i 9ºC. Tropicale atlantico o tropicale umido: si estende lungo tutta la fascia litoranea del Rio Grande del Nord al Paraná. Subisce l’azione diretta del blocco tropicale atlantico, che essendo caldo e umido, provoca piogge intense. La variazione di temperatura oscilla tra i 18ºC ed i 26ºC e l’escursione termica aumenta progressivamente spostandosi verso sud. A nord-est si registra una maggior concentrazione di piogge durante l’inverno e a sud-ovest durante l’estate. L’indice pluviometrico medio è di 2.000 mm/anno. Subtropicale: si trova nelle latitudini inferiori al Tropico di Capricorno, nella parte meridionale dello Stato di São Paulo, nella maggior parte del Paraná, Santa Catarina e Rio Grande del Sud. Le temperature medie sono di 18ºC e l’escursione termica è elevata (10ºC). Le piogge sono poco intense 1.000 mm/anno e ben distribuite durante l’anno. Le stagioni sono ben definite: estate calda, fino a 30º, e inverno freddo, 0ºC; primavera ed autunno hanno una temperatura media fra 12ºC e 18ºC. Semiarido: tipico dell’interno del nord-est, nella regione conosciuta come Poligono della Secca, che corrisponde a quasi tutto il “sertão” nordestino ed alle vallate medio inferiori del fiume São Francisco. Le temperature sono elevate (in media 27ºC) e le piogge sono scarse (in torno ai 750 mm/anno).

Abbigliamento consigliato

In linea generale consigliamo capi estivi pratici o primaverili leggeri. Per le escursioni sono raccomandati sandali da trekking o calzature pratiche e comode. Da non dimenticare: cappello, occhiali da sole, creme solari di protezione, crema idratante, burro cacao per labbra, abbigliamento da spiaggia e un repellente per le zanzare.

Fuso orario

Varia secondo l’andamento dell’ora ufficiale nelle diverse città. Orientativamente, nelle principali città (Brasilia, Rio de Janeiro, San Paolo, Porto Alegre, Curitiba, Fortaleza e Belo Horizonte) la differenza di orario con l’Italia è: dal mese di ottobre a febbraio di – 3h; nel mese di marzo di -4h; dal mese di aprile a ottobre di -5h rispetto all’Italia. In Brasile ci sono quattro fusi orari che vanno dall’Arcipelago di Fernando de Noronha (estremo est) ai confini con il Perú.

Valuta

La valuta ufficiale è il Real. Le carte di credito vengono accettate nelle principali città.

Disposizioni doganali e valutarie in loco

Al momento dell’ingresso in Brasile deve essere compilato un piccolo questionario sui motivi del viaggio che deve essere presentato alla dogana al controllo del passaporto: una copia si lascia in dogana all’ingresso e un’altra va consegnata all’uscita dal Paese. Le somme importate che superano i R$ 10.000 (approssimativamente 2.900 Euro) vanno dichiarate sull’apposito formulario all’entrata nel Paese. Il cambio è libero e si effettua senza problemi presso gli sportelli di cambio, presenti anche nei maggiori alberghi e presso le agenzie bancarie.

Lingua

La lingua ufficiale è il portoghese. Però il portoghese parlato in Brasile ha un accento e una cadenza diversa da quello parlato in Portogallo. L’inglese è abbastanza diffuso e non manca chi parla, o quantomeno capisce, l’italiano.

Religione

Il Brasile è il Paese con il maggior numero di credenti cattolici al mondo. Ma anche se il cattolicesimo continua ad esser la religione ufficiale, la sua popolarità è in forte calo. Questo è dovuto al diffondersi del sincretismo e delle numerose sette e religioni diffuse sul territorio, capaci di soddisfare i bisogni dei loro seguaci con grande flessibilità. Tra queste, possiamo ricordare i riti Candomblè, diffusi nella zona di Bahia, o l’Umbanda, una forma di sincretismo con il cattolicesimo.

Prefissi telefonici

Per chiamare il Brasile dall’Italia comporre 0055 (o +55), seguito dal prefisso della città, più il numero dell’abbonato. Per telefonare in Italia dal Brasile da telefono fisso, cabina o cellulare brasiliano, è necessario comporre il codice di un operatore telefonico internazionale, ad esempio 21 embratel, 31 di telemar, etc. (esempio: 002139 oppure 003139), seguiti dal prefisso e dal numero dell’abbonato. Per telefonare in Italia utilizzando un cellulare italiano comporre +39 seguito dal prefisso e numero dell’abbonato. I principali gestori di telefonia mobile italiani hanno il servizio di roaming internazionale anche in Brasile (sistema GSM 1800; invio e ricezione SMS). Nelle principali città sono inoltre diffusi i sistemi 3G e 4G.

Cine/foto

Non esistono limitazioni per cineprese, apparecchi fotografici di qualsiasi tipo o videocamere. Si consiglia di portare con sé un buon numero di pellicole/memorycard e pile di scorta.

Voltaggio

110 o 220 volt, a seconda dei luoghi. E’ consigliabile munirsi di adattatore a lamelle piatte e trasformatore.

Cucina

La cucina portoghese, portata dai colonizzatori, trovò i nuovi elementi di un ambiente tropicale, si unì alle usanze dei nativi e ricevette, più tardi, l’influenza degli ingredienti usati dagli schiavi africani, dando vita alla cucina brasiliana. La cucina brasiliana ha tradizioni antiche che si respirano ancora nel rito della “feijoada”, piatto tipico brasiliano. Viene preparato solitamente il mercoledì e il sabato e la sua ricetta è ancora quella di un tempo: alcune parti del maiale vengono cotte insieme a fagioli neri, salsiccia, salame, carne affumicata. A Bahia, i piatti d’origine africana spuntano dalle mani abili delle simpatiche baiane. Purè, legumi e farina di manioca accompagnano la portata dal profumo delizioso. La carne in Brasile è ottima e viene servita nelle “churrascarias” cotta alla brace, in grandi e succulenti porzioni tagliate direttamente nel piatto dell’ospite. Lungo tutto il litorale, molti sono i modi di preparare i frutti di mare, con innumerevoli ricette; gamberetti, ostriche, arselle e le meravigliose aragoste del Nordest. L’enorme varietà di frutta permette di gustare ottimi succhi naturali e colorati frullati che si trovano ovunque. Il Nordest del Brasile é un vero festival di sapori, aromi e piacere culinari. La ristorazione in Brasile offre una gran scelta di ristoranti di diverse categorie dove si mangia molto bene, il tutto accompagnato dal più famoso drink brasiliano: la “caipirinha”.

Acquisti

L’artigianato è una scelta consigliata per i regali o gli acquisti personali. Sono caratteristici gli oggetti di paglia, ceramica, terracotta, frutta secca e legno e rappresentano la singolarità e la tradizione di ogni regione. Nel Nordest del Brasile si possono trovare le meravigliose tovaglie di pizzo. Cercando nelle bancarelle dei mercati o nei negozietti delle città si possono trovare amache e tende fatte a mano. Il luogo caratteristico per fare shopping di artigianato a Salvador è il Mercato Modelo, nella Cidade Baixa, proprio ai piedi dell’elevador Lacerda. È interessante l’offerta della bella moda estiva, sensuale e colorata. E’ quella che traduce di più lo spirito del Brasile, in particolare la moda di spiaggia con la grande scelta di magliette e bikini “tanga” seguita in tutto il mondo. Da non perdere la possibilità di acquistare CD di musica brasiliana. Un altro vanto del Brasile sono le pietre preziose, ma attenzione ai falsi, e si consiglia di rivolgersi esclusivamente a Casas de Pedras riconosciute e di alto livello che offrono le necessarie garanzie. Potrete acquistare: topazi, ametiste, acquemarine, rubini, smeraldi, diamanti e tormaline con i quali si fabbricano bellissimi anelli, bracciali e collane.

Orario apertura banche e negozi

Le banche sono aperte dalle 10.00 alle 16.30, dal lunedì al venerdì, possono esservi delle piccole varianti dovute ad eventi eccezionali. I negozi sono aperti dalle 9.00 alle 18.00/19.00, dal lunedì al venerdì, il sabato dalle 9.00 alle 13.00. In alcune zone i negozi possono chiudere all’ora di pranzo. I centri commerciali sono aperti dalle 10.00 alle 22.00 nei giorni feriali, e dalle 10.00 alle 21.00 il sabato.

Informazioni generali

Norme e suggerimenti relativi al volo 

Biglietto aereo

Desideriamo portare alla vostra attenzione, che dal 1 giugno 2008, in conformità con le disposizioni IATA (International Air Transport Association: associazione internazionale che rappresenta 240 compagnie aeree e il 94% del traffico aereo internazionale di linea), non si potranno più emettere biglietti aerei cartacei. Questi documenti di viaggio sono stati sostituiti dai biglietti elettronici, gli e-tkt, che garantiscono il metodo più efficiente di emissione e gestione del trasporto aereo, migliorando inoltre il servizio per i viaggiatori. Cos’è un biglietto elettronico? Un biglietto elettronico (e-ticket o ET) contiene in formato elettronico tutte le informazioni che prima venivano stampate sul biglietto cartaceo. L’unico foglio di cui si ha bisogno è “l’itinerary receipt” (in formato A4) che vi verrà consegnato assieme ai documenti di viaggio e che rappresenta la ricevuta del passeggero e la conferma dell’avvenuta emissione del biglietto aereo. Riporta tutti gli estremi dettagliati dei voli prenotati per vostro conto, il codice di conferma del vettore aereo, il numero di biglietto elettronico emesso e i vostri nominativi come da passaporto. Questo documento dovrà essere custodito con cura e presentato direttamente al banco di accettazione del volo. E’ importantissimo che al momento della prenotazione comunichiate il vostro nome esatto come da passaporto (anche secondo nome o cognome se li avete).

Articoli consentiti in cabina (bagaglio a mano):

– un bagaglio a mano la cui somma delle dimensioni (lunghezza + altezza + profondità) non superi complessivamente i 115 cm (come previsto dal DM 001/36 del 28 gennaio 1987)

– una borsetta o borsa porta-documenti o personal computer portatile

– un apparecchio fotografico, videocamera o lettore di CD

– un soprabito o impermeabile

– un ombrello o bastone da passeggio

– un paio di stampelle o altro mezzo per deambulare

– articoli da lettura per il viaggio

– culla portatile/passeggino e latte/cibo per bambini, necessario per il viaggio

– articoli acquistati presso i “duty free” ed esercizi commerciali all’interno dell’aeroporto e sugli aeromobili

– medicinali liquidi/solidi indispensabili per scopi medico-terapeutici e dietetici strettamente personali e necessari per la durata del viaggio. Per quanto riguarda i predetti medicinali liquidi è necessaria apposita prescrizione medica

– liquidi, contenuti in recipienti individuali di capacità non superiore a 100 millilitri o equivalente (es. 100 grammi), da trasportare in una busta/sacchetto/borsa di plastica trasparente, richiudibile, completamente chiusa, di capacità non eccedente 1 litro (ovvero di dimensioni pari, ad esempio, a circa cm 18 x 20) separatamente dall’altro bagaglio a mano.

Nota: i liquidi in questione comprendono acqua e altre bevande, minestre, sciroppi, creme, lozioni e oli, profumi, spray, gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia, contenuto di recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, deodoranti, sostanze in pasta, incluso dentifricio, miscele di liquidi e solidi, mascara, ogni altro prodotto di analoga consistenza. Per busta di plastica/sacchetto trasparente richiudibile deve intendersi un contenitore che consente di vedere facilmente il contenuto, senza che sia necessario aprirlo e che sia dotato di un sistema integralmente sigillante, come zip oppure chiusure a pressione o comunque una chiusura che dopo essere stata aperta possa essere richiusa. 

É raccomandabile includere nel bagaglio a mano l’occorrente per la notte e un golf, utili in caso di ritardata consegna del bagaglio all’arrivo. Attenzione invece a non includere coltellino multiuso, forbicine, tagliaunghie, ecc.

Bagaglio da spedire a seguito del passeggero

Si consiglia l’uso di lucchetto e di mettere un’etichetta con proprio nome e recapito anche all’interno del bagaglio. Preghiamo leggere le informazioni date in ogni itinerario poiché le disposizioni spesso sono diverse e limitano ulteriormente il peso per motivi di sicurezza; se si superano i limiti imposti, questo può comportare un costo elevato.

Articoli vietati nel bagaglio

– E’ vietato il trasporto nella stiva dei seguenti articoli:

– esplosivi, fra cui detonatori, micce, granate, mine ed esplosivi

– gas compressi (infiammabili, non infiammabili, refrigeranti, irritanti e velenosi) come i gas da campeggio, bombolette spray per difesa personale, pistole lanciarazzi e pistole per starter

– sostanze infiammabili (liquide e solide) compreso alcool superiore a 70 gradi; sostanze infettive e velenose

– sostanze corrosive, radioattive, ossidanti o magnetizzanti

– congegni di allarme

– torcia subacquea con batterie inserite

Modalità di reclamo:

In caso di MANCATA RICONSEGNA/DANNEGGIAMENTO del bagaglio registrato (il bagaglio consegnato al momento dell’accettazione e per il quale viene emesso il “Talloncino di Identificazione Bagaglio”) all’arrivo a destinazione si deve APRIRE UN RAPPORTO DI SMARRIMENTO O DI DANNEGGIAMENTO BAGAGLIO facendo contestare l’evento, prima di lasciare l’area riconsegna bagagli, presso gli Uffici Lost and Found dell’aeroporto di arrivo, compilando gli appositi moduli, comunemente denominati P.I.R – Property Irregularity Report. SMARRIMENTO DEL BAGAGLIO – Se entro 21 giorni dall’apertura del “Rapporto di smarrimento bagaglio” non fossero state ricevute notizie sul ritrovamento, inviare tutta la documentazione di seguito specificata all’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza Bagagli della compagnia aerea con la quale si è viaggiato per l’avvio della pratica di risarcimento. RITROVAMENTO DEL BAGAGLIO SMARRITO – In caso di ritrovamento del bagaglio, entro 21 giorni dalla data di effettiva avvenuta riconsegna, inviare tutta la documentazione di seguito specificata all’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza Bagagli della compagnia aerea con la quale si è viaggiato per l’avvio della pratica di risarcimento delle spese sostenute.

Documentazione necessaria per entrambi i casi:

– il codice di prenotazione del volo in caso di acquisto via internet oppure l’originale della ricevuta in caso di biglietto cartaceo;

– l’originale del P.I.R rilasciato in aeroporto;

– l’originale del talloncino di identificazione del bagaglio e la prova dell’eventuale avvenuto pagamento dell’eccedenza del bagaglio;

– un elenco del contenuto del bagaglio nel caso di bagaglio smarrito;

– un elenco dell’eventuale contenuto mancante nel caso di bagaglio ritrovato;

– gli originali degli scontrini e/o ricevute fiscali nei quali sia riportata la tipologia della merce acquistata (in relazione alla durata dell’attesa) in sostituzione dei propri effetti personali contenuti nel bagaglio;

– indicazione delle coordinate bancarie complete: nome e indirizzo della Banca, codici IBAN, ABI, CAB, numero di C/C, codice SWIFT nel caso di conto estero e nome del titolare del conto corrente; se i suddetti dati non si riferiscono all’intestatario della pratica, specificare anche l’indirizzo di residenza, numero di telefono, numero di fax (se disponibile), l’indirizzo e-mail (se disponibile).

Importante – “Partenze da altre città”

La normativa aerea è estremamente complessa e articolata. Riteniamo quindi doveroso darvi alcune indicazioni, confermandovi che, comunque, tutto lo staff addetto alle prenotazioni resta a disposizione per informazioni, consigli, chiarimenti. Le partenze da “altre città” diverse da quelle pubblicate in catalogo, sono quasi sempre possibili ma, soprattutto se non sono operate dallo stesso vettore della tratta internazionale, seguono disposizioni particolari che è giusto conoscere, anche perché eventuali ritardi/cancellazioni o altro non comportano responsabilità né dei vettori né della Kel12. Eseguiremo tutte le pratiche necessarie per farvi partire nel modo più comodo e dalla città che preferite, ma con le opportune avvertenze e informandovi che, se non esiste un accordo tra la compagnia che opera il volo internazionale e quelle che effettuano la prima tratta, devono essere emessi due biglietti differenti e questo comporta a volte la necessità di un doppio imbarco dei bagagli. Informandovi inoltre che la perdita del volo internazionale non comporta riprotezione, rimborsi o assunzione delle eventuali spese di hotel da parte della compagnia aerea e di Kel 12. In base al Contratto di Trasporto, i vettori faranno il possibile per trasportare i passeggeri e i bagagli con ragionevole speditezza. I vettori possono sostituire senza preavviso altri vettori e l’aeromobile, e possono modificare e omettere, in caso di necessità, le località di fermata indicate sul biglietto. Gli orari possono essere variati e non costituiscono elemento essenziale del contratto. I vettori non assumono responsabilità per le coincidenze.

Informazioni relative al viaggio

Documenti per l’espatrio

Ricordiamo che, considerata la variabilità della normativa in materia, le informazioni relative ai documenti di espatrio sono da considerarsi indicative e riguardano esclusivamente cittadini italiani e maggiorenni. Ogni partecipante è tenuto a controllare personalmente la validità del proprio passaporto (che normalmente non deve scadere entro sei mesi dalla data di ingresso nel paese), la presenza di diverse pagine libere (il numero varia a seconda dell’itinerario scelto e dunque visti necessari). Si consiglia di avere sempre con sé una copia conforme all’originale del passaporto e di eventuali vaccinazioni internazionali, e di tenerle separate dai documenti originali. L’impossibilità per il cliente di iniziare e/o proseguire il viaggio a causa della mancanza e/o dell’irregolarità dei prescritti documenti personali (passaporto, carta d’identità, vaccinazioni, etc.) non comporta responsabilità dell’organizzatore.

Marca da bollo abolita dal 24/06/2014

Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29. Pertanto tutti i passaporti, anche quelli già emessi, saranno validi fino alla data di scadenza riportata all’interno del documento per tutti i viaggi, inclusi quelli extra UE,senza che sia più necessario pagare la tassa annuale da € 40,29. Segnaliamo a chi viaggia con minori che posso esserci particolari limitazioni per ciascun paese riguardanti la necessità di avere copia CERTIFICATO di NASCITA, o altri documenti vi preghiamo di verificarlo con largo anticipo prima della partenza

Norme valutarie in Italia

Ai sensi del Reg. CE 1889/2005 del 26.10.2005 (aggiornamento del 15.06.2007) ogni persona fisica in entrata o in uscita dall’Unione Europea ha l’obbligo di dichiarazione in DOGANA delle somme di denaro contante e strumenti negoziabili al portatore trasportati d’importo pari o superiore a 10.000 euro.

Assicurazioni

Per quanto riguarda le disposizioni assicurative vi invitiamo a leggere con attenzione la relativa polizza. In caso di sinistro, malattia o infortunio durante il viaggio, Vi preghiamo di provvedere immediatamente a informare l’assicurazione comunicando il numero indicato nella polizza ricevuta con i documenti di viaggio.

Imprevisti

Gli itinerari pubblicati sono stati elaborati in modo da essere realizzati con puntualità e precisione. Particolari situazioni possono tuttavia determinare variazioni nello svolgimento dei servizi previsti: voli, orari, itinerari aerei e alberghi possono essere modificati a discrezione dei vari fornitori e sostituiti con servizi di pari livello. Il verificarsi di cause di forza maggiore quali scioperi, avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, disordini civili e militari, sommosse, atti di terrorismo e banditismo e altri fatti simili non sono imputabili all’organizzazione. Eventuali spese supplementari sostenute dal partecipante non potranno pertanto essere rimborsate, e non lo saranno le prestazioni che per tali cause dovessero venir meno e non fossero recuperabili. Inoltre l’organizzazione non è responsabile del mancato utilizzo di servizi dovuto a ritardi o cancellazioni dei vettori aerei.

Disservizi

Come indicato nelle Condizioni di Partecipazione, eventuali contestazioni in merito a difformità di prestazioni rispetto a quanto contrattualmente previsto, rilevate in corso di viaggio, dovranno essere riferite quando e se possibile al nostro rappresentante sul luogo. E’ comunque necessaria la notifica scritta a Kel 12 entro 10 giorni dalla data di rientro in Italia. Le eventuali richieste di rimborso relative a servizi non usufruiti saranno documentate da una dichiarazione che richiederete al rappresentate locale, e che attesterà il mancato godimento dei servizi stessi.

Convenzione CITES

Il 1° giugno 1997 è entrato in vigore il Regolamento Comunitario che dà attuazione alla Convenzione CITES di Washington a proposito d’importazione di animali e parti di animali protetti perché a rischio di estinzione. Sono previste multe fino a 130.000 euro per chi porta in Italia souvenir realizzati con animali protetti, animali vivi, anche se acquistati legalmente nel paese di origine.

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 17 della Legge n. 38/2006:

“La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”.

 

 

 

Richiedi Informazioni

Per maggiori informazioni su questo pacchetto o per qualsiasi tipo di soluzione personalizzata,
non esitare a contattarci e ti risponderemo subito.

Tel: 0422 541493 Mail: info@fuoriclasseviaggi.it

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

Contatti