• Italiano
  • English

Filippine

Filippine

 

Il festival Ati-Atihan

 

Dal 17 Gennaio al 31 Gennaio 2018

15 Giorni/14 Notti

Partenza speciale : 17 Gennaio 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le 7.000 isole che formano l’arcipelago delle Filippine sono l’angolo più dimenticato del Sud-est asiatico. Non è semplice disegnare un itinerario di 15 giorni che riesca a cogliere gli aspetti più significativi di una terra così frammentata. Questo viaggio è stato concepito per partecipare alla più importante e colorata festa delle Filippine l’Ati-Atihan, una sorta di carnevale che si festeggia la terza settimana di Gennaio nella regione di Visayas, a Kalibo, sull’isola di Panay. Di origine pre-cristiana, questa festa celebra l’incontro tra i Datus, provenienti dal Borneo, e la popolazione locale degli Ati. Nel XIV secolo i Datus, in fuga da un re tiranno, chiesero rifugio al re Marikudo degli Ati e in cambio di un prezioso copricapo dorato, chiamato “salakut”, ottennero di potersi insediare nelle basse terre dell’isola di Panay. A quel tempo gli Ati celebravano il buon raccolto con una solenne festa annuale e così i Datus, per onorare i loro ospiti dalla pelle scura, partecipavano ai festeggiamenti ricoprendosi i corpi di fuliggine. Infatti il termine “Ati-Atihan” significa “sembrare un Ati”. Con l’arrivo degli spagnoli e l’introduzione del Santo Niño (il Santo Bambino Gesù), il festival assunse anche un significato religioso per i cristiani. Oggi lo straordinario Ati-Atihan è una vivace e colorata espressione di un sincretismo religioso che vede perpetuare i riti tribali e quelli cattolici. Parate di numerosi gruppi di danzatori in maschera, “neri di fuliggine”, si alternano alle processioni che ostentano le immagini del “Santo Bambinello”. Un’esperienza davvero esilarante! Non tralasceremo comunque le visite di Manila, dell’isola di Boracay e dello splendido arcipelago di Bacuit e la straordinaria esperienza con il “butanding”, lo squalo balena.

 

In sintesi:

Filippine – Il festival di Ati – Atihan

Dal 17 al 31 Gennaio 2018

I Viaggi di Maurizio Levi – Viaggio con accompagnatore

Voli inclusi

 

Itinerario:

 

1° Giorno, ITALIA – MANILA

Partenza al mattino dall’Italia con volo di linea (via scalo intermedio) per Manila. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno, ARRIVO A MANILA

Arrivo a Manila nel pomeriggio, disbrigo delle formalità d’ingresso, accoglienza da parte dell’organizzazione locale e trasferimento in hotel. Manila è una moderna metropoli multietnica che raggruppa in se ben 4 città, 13 sobborghi, più di 12 milioni di abitanti e un caotico miscuglio di moderno e fatiscente, di lusso e miseria. Cena libera. Pernottamento in hotel.

3° Giorno, MANILA – KALIBO (Intramuros, la “Citta Murata”)

Dopo la prima colazione mattinata dedicata alla visita di Manila: il Parco Rizal, il polmone verde della metropoli, che si affaccia sullo scenografico Roxas Boulevard; Intramuros, la “Città Murata”, con le antiche mura e le rovine delle chiese costruite dagli spagnoli nel XVI secolo; la Chiesa di Sant’Agostino, la più antica del paese, preferita dai filippini per la celebrazione dei fastosi e colorati matrimoni; la Fortezza di Santiago, a guardia del fiume Pazig, nelle cui prigioni sotterranee morì l’eroe nazionale Josè Rizal; la Cattedrale di Manila, rasa al suolo durante la seconda guerra mondiale e ricostruita nel 1951, con la facciata neoromanica e la graziosa cupola erosa dagli agenti atmosferici. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto per l’imbarco sul volo per l’isola di Panay nella regione di Visayas. Arrivo all’aeroporto di Kalibo sulla costa settentrionale dell’isola, una cittadina rumorosa e caotica fondata intorno al 1250 dai malesi provenienti dal Borneo. Accoglienza da parte dell’organizzazione locale e trasferimento in hotel. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

4°-5° Giorno, KALIBO (il Festival Ati-Atihan) – CATICLAN – ISOLA DI BORACAY

Due intere giornate dedicate alle celebrazioni dello straordinario Festival AtiAtihan, la manifestazione più famosa e sfrenata delle Filippine, una meravigliosa festa di strada, simile al carnevale, che dura una settimana dall’alba al tramonto, raggiungendo il culmine il terzo fine-settimana di Gennaio. Le parate dei numerosi gruppi di danzatori in maschera, “neri di fuliggine”, si alternano alle processioni che accompagnano le immagini del “Santo Bambinello”, una vivace e colorata espressione di un sincretismo religioso che vede perpetuare i riti tribali insieme a quelli cattolici. Nel pomeriggio del 5° giorno, al termine delle manifestazioni del festival, trasferimento via terra a Caticlan per l’imbarco per l’Isola di Boracay. Arrivo al porto di Cagban e trasferimento in resort. Pranzi liberi. Cene e pernottamenti in hotel/resort.

6° Giorno, ISOLA DI BORACAY (La famosa White beach)

Dopo la prima colazione resto della giornata a disposizione per relax. Con la sua spiaggia bianca da cartolina, la “White Beach”, l’Isola di Boracay è la principale meta turistica delle Filippine. Lunga appena 7 km e larga appena 1 km nel punto più stretto, l’isola è un puntino nel mare. Nel 2011 Boracay è stata votata come quarta isola più bella del mondo dai lettori della rivista Travel & Leisure e ciò ha provocato un’esplosione della sua popolarità tra i viaggiatori occidentali. Purtroppo dobbiamo riconoscere che l’isola è oggi troppo frequentata, ma vale comunque la pena trascorrervi una notte per assaporarne la particolare atmosfera. Pranzo libero. Cena e pernottamento in resort.

7° Giorno, ISOLA DI BORACAY – CATICLAN – CEBU CITY (la Croce di Magellano)

Dopo la prima colazione ancora un paio d’ore a disposizione da dedicare all’isola di Boracay (opzionale). In tarda mattinata trasferimento all’aeroporto di Caticlan per il volo per Cebu. Cebu è l’isola più densamente popolata delle Filippine, seconda solo a Luzon per posizione strategica e importanza economica in tutto il paese. Magellano gettò l’ancora nel porto di Cebu il 7 Aprile 1521 e dopo poche settimane venne ucciso dal bellicoso capo guerriero Lapu-Lapu a Mactan Island. Gli indigeni godettero di una breve tregua dalle incursioni dei conquistadores poiché nel 1565 il vendicatore spagnolo Miguel Lòpez de Legazpi consegnò Cebu, e poi tutte le Filippine, alla Spagna e al cattolicesimo. Arrivo a Cebu, accoglienza e partenza immediata per la visita dei principali siti d’interesse della città. Il Fort San Pedro, costruito nel 1565 per volontà di Legazpi, oggi è un tranquillo giardino racchiuso tra mura e suggestivi ruderi. La Croce di Magellano, una grande croce di legno, l’eredità cattolica di Ferdinando, ospitata in una rotonda di pietra di fronte al Cebu City Hall. Si dice che il crocifisso contiene i resti della croce piantata da Magellano sul litorale di Cebu nel 1521. La Basilica Minore del Santo Niño, la più venerata delle chiese di Cebu, fondata nel 1565 e sopravvissuta a molte vicissitudini. Oggetto di tanta devozione è l’immagine fiamminga del Bambino Gesù, gelosamente conservata in una cappella a sinistra dell’altare. Pranzo libero. Cena e pernottamento in resort.

8° Giorno, CEBU CITY – OSLOB – ISOLA DI SUMILON (la chiesa barocca) 

Dopo la prima colazione partenza verso sud lungo la costa orientale dell’isola di Cebu. La strada stretta e trafficata costeggia spesso il mare, con paesaggi molto belli, vegetazione lussureggiante e paesini dalle architetture coloniali. Sosta per la visita della chiesa di Nuestra Señora del Patrocinio de Maria Parish più comunemente conosciuta come Boljoon Church, patrimonio nazionale, presa anche in considerazione per rientrare nella lista delle chiese barocche delle Filippine riconosciute Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Pranzo libero in ristorante locale lungo il percorso. Arrivo nella cittadina di Oslob e trasferimento in barca all’Isola di Sumilon. Sistemazione in resort sulla spiaggia e resto del pomeriggio da dedicare al relax. Cena e pernottamento.

9° Giorno, ISOLA DI SUMILON (il “butanding”, lo squalo balena) 

Presto al mattino partenza per l’escursione in barca dedicata all’osservazione dello squalo balena, “butanding” in lingua locale. Questo squalo è grande come un autobus e arriva a pesare quanto tre elefanti. Lo squalo balena non è un mammifero ma un pesce, il pesce più grande del mondo! E’ pacifico e le sue prede favorite sono il plancton e i gamberetti. Le Filippine si trovano nel Triangolo dei Coralli, un eco-sistema complesso situato nell’Oceano IndoPacifico, l’ultima grande frontiera marina, con la più alta concentrazione di biodiversità al mondo. Lungo la costa di Oslob c’è un’alta probabilità, anche se non la certezza, di avvistare almeno un esemplare di questo straordinario pesce; qui infatti gli squali balena vengono nutriti quotidianamente (N.B. Usualmente l’interazione con lo squalo balena non dura più di mezz’ora. In alcuni casi è possibile nuotare vicino allo squalo in superficie. Bisogna essere preparati a condividere l’esperienza con numerosi altri turisti. In loco è possibile prendere in affitto maschere, pinne e macchine fotografiche subacquee). Rientro al resort per la prima colazione. Intera giornata di relax da dedicare alla bella Isola di Sumilon. Pranzo libero. Cena e pernottamento in resort.

10° Giorno, ISOLA DI SUMILON – OSLOB – CEBU CITY – EL NIDO – ISOLA DI MINILOC (L’isola di Palawan)

Presto al mattino, dopo la prima colazione trasferimento all’aeroporto di Cebu City per il volo per l’isola di Palawan, la più occidentale dell’arcipelago, una naturale propaggine geografica e culturale del Borneo, dal quale dista solo una cinquantina di miglia. Di forma allungata, l’isola è bagnata dal Mar Cinese Meridionale e dal Mare di Sulu. Divisa in due da una catena montuosa la cui cima maggiore è il Monte Matalingahan (2.080 m), Palawan ha conservato negli anni il suo affascinante habitat naturale. Arrivo all’aeroporto di El Nido, nell’estremo nord di Palawan, punto di accesso alle meravigliose isole e lagune del vicino arcipelago di Bacuit. La cittadina si sviluppa fra le torreggianti rupi carsiche e la Bacuit Bay. Pranzo libero in ristorante locale. Trasferimento in barca per il nostro resort sull’Isola di Miniloc. Cena e pernottamento in resort.

11°-12° Giorno, ARCIPELAGO DI BACUIT (Un paesaggio fiabesco)

Due intere giornate dedicate all’arcipelago di Bacuit, da molti considerato il luogo più affascinante di Palawan e di tutte le Filippine. Un paesaggio fiabesco che può essere paragonato a quelli della Thailandia del Sud o della Baia di Halong in Vietnam. Baie delimitate da impressionanti formazioni rocciose sulle cui pareti verticali vengono raccolti, a rischio della vita, i preziosi nidi di rondine; enormi faraglioni, con pinnacoli di roccia calcarea, che precipitano nel mare; deserte spiagge bianche di polvere corallina lambite da lagune azzurro-turchese e verdesmeraldo; un mare cristallino in cui immergersi alla scoperta di meravigliosi giardini di corallo…non sorprende che Alex Garland sia stato ispirato proprio da questo paradiso terrestre nello scrivere “The Beach”! Ogni giorno si effettua un “islands hopping”, un giro in barca tra le isolette dell’arcipelago. Pensione completa e pernottamento in resort.

13° Giorno, ISOLA DI MINILOC – EL NIDO – MANILA (Le danze tradizionali)

Dopo la prima colazione ancora un po’ di relax sulle spiagge della splendida Isola di Miniloc. Pranzo in resort. Trasferimento all’aeroporto di El Nido per il volo per Manila. Arrivo a Manila, accoglienza e trasferimento in hotel. Cena con spettacolo di danze tradizionali. Pernottamento in hotel. (N.B. da El Nido a Manila sono previsti 2 voli pomeridiani: uno alle 13.00 e uno alle 17.00. Noi cercheremo di confermare il volo delle 17.00 per avere più tempo da dedicare all’Arcipelago di Bacuit, ma essendo gli aeromobili molto piccoli ciò non può essere garantito).

14° Giorno, MANILA – LAS PIÑAS – TAGAYTAY – MANILIA – PARTENZA

Dopo la prima colazione partenza per l’escursione alla cittadina di Tagaytay e al Lago Taal. Lungo il percorso sosta a Las Piñas per la visita della chiesa di San Joseph Parish, che custodisce il celebre organo di bambù, fatto costruire tra il 1816 e il 1821. Ulteriore sosta alla fabbrica di “jeepney” per scoprire come la cultura filippina ha influenzato la creazione di questo particolarissimo mezzo di trasporto. Si prosegue per il Lago Taal, situato all’interno di un gigantesco lago vulcanico formatosi in epoca preistorica che misura all’incirca 75 km di diametro. Questo antico cratere oggi costituisce il Tagaytay Ridge, il crinale sul quale è abbarbicata la cittadina di Tagaytay. Da Tagaytay si possono osservare i crateri del Vulcano Taal, noto anche come Volcano Island, che si erge proprio nel mezzo del lago. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Manila in tempo utile per il volo di linea per l’Italia (via scalo intermedio). Cena e pernottamento a bordo.

15° Giorno, ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia al mattino.

 

Sistemazioni previste:

– Manila: Hotel Jen Manila o Heritage Hotel, 4* o similare (1 notte)

– Kalibo: Marzon Hotel, 3* o similare (2 notti)

– Isola di Boracay: Henann Regency Resort, 4* o similare (2 notti)

– Cebu: Bluewater Maribago Resort, 4* o similare (1 notte)

– Isola di Sumilon: Bluewater Sumilon Resort, 4* o similare (2 notti)

– Isola di Miniloc: Miniloc Beach Resort, 4* o similare (3 notti)

– Manila: Hotel Jen Manila o Heritage Hotel, 4* o similare (1 notte)

 

N.B. In linea con la nostra filosofia di viaggio, che privilegia innanzitutto l’interesse dell’itinerario e poi la disponibilità di strutture confortevoli, e che tiene conto anche del rapporto qualità/prezzo dei servizi offerti, abbiamo scelto un hotel 3* a Kalibo (tra i migliori disponibili) e hotel 4* nelle altre località.

Altre informazioni:

Organizzazione e trasporti Per i trasporti via terra si utilizzano vetture o minibus con aria condizionata di diverso tipo a secondo del numero dei partecipanti. Quattro voli interni: Manila-Kalibo, Caticlan-Cebu, Cebu-El Nido, El Nido-Manila. Barche a motore per le escursioni a Sumilon e nell’arcipelago di Bacuit. Il viaggio viene effettuato con un minimo di 8 partecipanti, guide locali parlanti inglese e accompagnatore italiano. N.B. Sui voli interni il peso limite del bagaglio consentito varia tra i 10 e i 15 Kg a seconda della compagnia aerea. C’è la possibilità di imbarcare del peso in eccedenza dietro pagamento di un corrispettivo e direttamente al check-in. In ogni caso si consiglia vivamente di limitare il proprio bagaglio allo stretto indispensabile per motivi di sicurezza e per prevenire qualsiasi restrizione arbitraria della compagnia aerea.

 

Pasti e pernottamenti Buoni hotel 4* (eccetto l’hotel 3* a Kalibo) con trattamento di prima colazione. Sono inclusi 4 pranzi e 12 cene come specificato nel programma.

 

Clima Le Filippine hanno un clima tropicale caldo e umido. La temperatura media annuale è circa 26,5°C. Si distinguono tre diverse stagioni: la stagione calda o estate (da Marzo a Maggio), la stagione delle piogge (da Giugno a Ottobre) e la stagione fredda (da Novembre a Febbraio). Il mese più freddo è Gennaio, quello più caldo è Maggio. Manila e la maggior parte delle zone di pianura risultano calde da Marzo a Maggio ma anche in questo periodo le temperature medie superano di rado i 37°C. La temperatura del mare raramente scende sotto i 27°C. Il periodo migliore per un viaggio nelle Filippine sono i mesi tra Novembre e Maggio.

 

Disposizioni sanitarie Non è richiesta alcuna vaccinazione. Si consiglia comunque di informarsi presso l’Ufficio d’Igiene provinciale.

 

Formalità burocratiche Non è richiesto alcun visto d’ingresso per i cittadini italiani. Necessario il passaporto con validità di almeno 6 mesi.

 

Caratteristiche e grado di difficoltà Viaggio intenso di spiccato interesse culturale e naturalistico per gli amanti delle grandi manifestazioni folcloristiche e degli habitat marini. Per lo svolgimento dell’itinerario è necessario avvalersi di ben 4 voli interni che purtroppo sono spesso soggetti a frequenti cancellazioni e/o ritardi; si richiede pertanto una certa flessibilità nell’affrontare eventuali ritardi o improvvisi cambiamenti di programma. Buone le sistemazioni alberghiere e l’alimentazione.

 

QUOTAZIONE PER PERSONA con partenza da Milano:

– € 4.250 base 11-14 partecipanti, con accompagnatore

– € 4.430 base 8-10 partecipanti, con accompagnatore

 

Partenze individuali con guide di lingua inglese:

– € 3.880 base 4 partecipanti

– € 4.150 base 2 partecipanti

 

Da aggiungere:

– partenza da altre città: su richiesta 

– supplemento singola: € 1.160

– tasse aeroportuali, security e fuel surcharge: € 360 (circa)

– copertura assicurativa di viaggio: vedi tabella sotto

– costo individuale di gestione pratica: € 80

 

Data di partenza unica:

– da mercoledì 17 a mercoledì 31 Gennaio 2018

 

Promozione “Prenota Prima” Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 90 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50% sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

Le quotazioni includono: Voli intercontinentali e locali di linea in classe economica, accoglienza e trasferimenti da/per l’aeroporto con automezzi privati, trasporti via terra con automezzi privati, escursioni con barche a motore, pernottamenti in hotel e resort in camere con servizi privati, pasti come specificato nel programma, guide locali di lingua inglese e accompagnatore italiano a partire da 8 partecipanti, tutte le escursioni previste, assicurazione come specificato, dossier informativo/culturale o guida.

 

Le quotazioni non includono: I pasti come specificato nel programma, le bevande durante i pasti, le eventuali tasse aeroportuali, le mance, le spese personali, tutto quanto non espressamente specificato.

 

La copertura assicurativa “all inclusive”

– Annullamento del viaggio prima della partenza

– Assistenza sanitaria tramite centrale operativa h24

– Spese mediche in viaggio fino a € 20.000 (di cui € 5.000 fino a 45 gg dal rientro)

– Bagaglio fino a € 750

– Viaggi Rischio Zero per eventi fortuiti e casi di forza maggiore in corso di viaggio

– Indennizzo fino a € 150.000 per infortunio che causi decesso o invalidità permanente .

 

Il costo a passeggero del pacchetto assicurativo è da aggiungere alle spese accessorie e da versare al momento dell’iscrizione al viaggio. Il calcolo dell’importo si evince dalla tabella che segue:

 

Quota totale fino a – Costo a passeggero

€ 1.000,00       –          € 45

€ 2.000,00       –          € 80

€ 3.000,00       –          € 115

 € 4.000,00      –          € 150

€ 5.000,00       –          € 185

€ 7.000,00       –          € 255

 € 10.000,00    –          € 360

NB: il conteggio del totale assicurabile non deve includere visto e spese gestione pratica. *comprensivo di imposte di assicurazione e diritti di agenzia.

 

Copertura Integrativa  E’ possibile estendere la copertura delle spese mediche in viaggio fino a € 120.000 stipulando una polizza facoltativa con premio lordo per passeggero di € 55,00, da specificare espressamente all’operatore.  

 

Le condizioni dettagliate delle coperture assicurative sono consultabili sul nostro sito www.viaggilevi.com.

 

NOTE IMPORTANTI

– La quotazione è calcolata col valore del rapporto di cambio USD/Euro = 0,87 in vigore nel mese di Luglio 2017. In caso di oscillazioni del cambio di +/-3% a 20 giorni dalla data di partenza sarà effettuato un adeguamento valutario.

– Per ragioni tecnico-organizzative in fase di prenotazione o in corso di viaggio l’itinerario potrebbe subire delle modifiche, mantenendo invariate quanto più possibile le visite e le escursioni programmate.

– Le tariffe aeree prevedono classi di prenotazione dedicate, soggette a disponibilità limitata di posti. Al momento della prenotazione, in caso di non confermabilità della tariffa utilizzata per la costruzione del prezzo del viaggio, comunicheremo il supplemento.

– Molte compagnie aeree prevedono l’emissione immediata del biglietto. In tal caso vi informeremo all’atto della vostra conferma e procederemo alla emissione. L’acconto dovrà includere anche l’importo intero del biglietto, che non sarà rimborsabile, e le penali del viaggio in questione derogheranno dalle nostre pubblicate.

– L’importo delle tasse aeree dipende dal rapporto di cambio del USD e del costo del petrolio, stabilito dalle compagnie aeree. Il valore esatto viene definito all’atto dell’emissione dei biglietti aerei.

– Per lo svolgimento di alcuni nostri programmi è necessario l’utilizzo di voli interni operati da compagnie locali non conformi ai requisiti della Comunità Europea, indicate all’interno di un elenco comunitario. Le assicurazioni europee non coprono i disservizi a esse correlati. 

 

 

 

 

Richiedi Informazioni

Per maggiori informazioni su questo pacchetto o per qualsiasi tipo di soluzione personalizzata,
non esitare a contattarci e ti risponderemo subito.

Tel: 0422 541493 Mail: info@fuoriclasseviaggi.it

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

Contatti