• Italiano
  • English

Nepal

Nepal

 

Festival di Shivaratri e Losar

Da Pashupatinath a Boudhanath tra feste religiose hindu e buddhiste

 

Dal 11 Febbraio al 22 Febbraio 2018

12 Giorni/11 Notti

Partenza speciale : 11 Febbraio 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Festival Shivaratri a Pashupatinath, la “grande notte di Shiva”il Festival Losar a Boudhanath, il Capodanno tibetanogli altri straordinari siti UNESCO della Valle di Kathmandu: Bhaktapur, Swayanbunath – i villaggi di Panauti e Gorkha – la permacultura nel resort di Astam – la tranquilla Pokhara sulle rive del lago Phewa.

Un viaggio in un paese dalla ricca cultura millenaria, che conserva le più antiche tradizioni buddhiste e induiste. Un itinerario che consente di entrare in contatto con l’affascinante mondo culturale multi-religioso e multi-etnico del Nepal.

In occasione di Shivaratri, la “grande notte di Shiva”, tra le più coinvolgenti ricorrenze religiose induiste, un gran numero di devoti e sadhu si raccolgono in preghiera lungo i ghat del fiume Bagmati a Pashupatinath, un sito di elevatissima sacralità.

In occasione del Losar, il Capodanno tibetano, a Boudhnath i monasteri più importanti organizzano incontri tra dignitari religiosi e laici, le colorate bandiere di preghiera sventolano appese alle finestre delle case, folte schiere di pellegrini e monaci percorrono il circuito sacro intorno all’imponente stupa, le strade sono affollate di persone vestite con i migliori abiti tradizionali nonché di pellegrini che bruciano incenso…

Oltre alle feste il programma prevede la visita dei siti storici e artistici più importanti del Paese: le antiche capitali di Bhaktapur, Patan e Kathmandu, dove la maestria degli artisti newari raggiunse il massimo splendore nell’architettura di templi, pagode, palazzi e piazze; la tranquilla Pokhara, sulle rive del Lago Phewa, ai piedi dell’imponente catena montuosa dell’Annapurna (8.091 m); il maestoso stupa di Swayanbunath.

Uno dei migliori periodi dell’anno per visitare la Valle di Katmandu!

 

In sintesi:

Nepal – Festival di Shivaratri e Losar

Dal 11 al 22 Febbraio 2018

I Viaggi di Maurizio Levi – Con accompagnatore dall’ Italia

Voli inclusi

 

Itinerario:

 

1° Giorno, Partenza Dall’Italia 

Partenza nel tardo pomeriggio con voli di linea Turkish Airlines via Istanbul per Kathmandu. Cena e pernottamento a bordo.

2° Giorno, Kathmandu

Arrivo a Kathmandu (1.300 m) in tarda mattinata, espletamento delle formalità d’ingresso, accoglienza da parte dello staff locale e trasferimento in hotel (le camere sono disponibili a patire dalle 14.00). Pomeriggio libero per riposo, relax e adeguamento al fuso orario. Cena e pernottamento in hotel.

3° Giorno, Kathmandu – Pashupatinath – Kathmandu (il Festival Shivaratri)

Dopo la prima colazione partenza per Pashupatinath, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, luogo sacro per gli induisti, meta di pellegrini da tutta l’Asia. Dedicato a Shiva è il centro delle cremazioni sul sacro fiume Bagmati, affluente del Gange.

Oggi si festeggia il Festival Shivaratri che in sanscrito significa “grande notte di Shiva”, la più grande festività dei culti shivaiti (quelli che riconoscono in Shiva sia il Dio persona che il simbolo e il nome della Realtà Assoluta). In questa occasione si festeggia anche il matrimonio di Shiva e Parvati. Durante la festività si osservano digiuni e austerità; molti devoti non bevono neanche una goccia d’acqua e vegliano tutta la notte cantando il Maha Mantra di Shiva. Il lingam, simbolo dell’Assoluto, viene anch’esso adorato tutta la notte con l’offerta di fiori, frutta e prashad (cibo sacro).

Il lingam viene prima purificato dall’acqua e poi è pronto per essere adornato da bellissime ghirlande di bianchi e profumatissimi gelsomini. Tutti i templi dedicati a Shiva sono meta di pellegrinaggi da parte dei devoti, che lo adorano in tutte le sue forme: come Shiva Nataraja, Signore della danza cosmica; come Shiva Ardhanarishvara, la manifestazione androgina che rappresenta sia l’aspetto maschile che quello femminile della divinità; come Shiva Mahayogi, Signore di tutti gli yogi del mondo, infatti, è questo il momento propizio in cui i sadhu vengono iniziati con i favorevoli auspici del più grande degli yogi. Intera giornata dedicata alle celebrazioni del festival. Pranzo con lunch-box.

Nel tardo pomeriggio rientro in hotel per la cena. Dopo cena si ritorna a Pashupatinath per partecipare ai suggestivi rituali notturni: canti, danze, puja, recitazione di preghiere… Pernottamento hotel.

4° Giorno, Kathmandu – Bhaktapur (l’antica capitale)

Dopo la prima colazione partenza per Bhaktapur, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, la “città dei devoti”, che regala con la sua atmosfera medioevale intatta nei ritmi, nelle preghiere, nei canti sacri, emozioni indimenticabili. Nonostante il recente sviluppo, la città conserva distintamente un’aria senza tempo, con gran parte della sua gloriosa architettura risalente alla fine del XVII secolo.

Al mattino visita dei principali siti d’interesse di Bhaktapur: le antiche piazze, il quartiere dei vasai, l’importante tempio a cinque piani di Nyatapola, la Porta d’Oro, la Porta dei Leoni, il Palazzo dalle 55 finestre. Pranzo in ristorante locale.

Nel pomeriggio incontro con il sig. Rabindra Puri per una conferenza sull’architettura dei templi e degli edifici tradizionali di Bhaktapur. Resto del pomeriggio a disposizione per passeggiare tra le vie e le piazze del centro storico. Cena presso una famiglia locale con lezione di cucina nepalese dal vivo. Pernottamento in hotel.

5° Giorno, Bhaktapur – Panauti – Bhaktapur (il Nepal Vocational Centre)

Presto al mattino (06.00) escursione a piedi tra i templi di Bhaktapur per osservare i fedeli intenti nelle cerimonie di preghiera in onore delle varie divinità con grande profusione di fiori, bastoncini d’incenso e lampade a olio.

Rientro in hotel per la prima colazione. Dopo la prima colazione partenza per un’escursione giornaliera alla vicina cittadina newari di Panauti che si trova alla confluenza del Roshi Khola, del Pungamati Khola e di un terzo fiume invisibile chiamato Padmabati. In questo luogo particolarmente sacro nel corso dei secoli sono stati costruiti importanti e numerosi templi. Visita del Nepal Vocational Centre, creato in collaborazione dalla Rabindra Puri Foundation e dalla Schulen fuer Nepal, il cui scopo è quello di affrontare i problemi della disoccupazione e della scarsità di manodopera qualificata. L’obiettivo principale di questo istituto professionale è quello di produrre lavoratori qualificati con diverse competenze tradizionali nepalesi: scultura del legno, scultura della pietra, incisione dei metalli. Pranzo presso il centro insieme agli allievi.

Nel pomeriggio passeggiata per il centro storico. Rientro a Bhaktapur. Cena e pernottamento in hotel.

6° Giorno, Bhaktapur – Patan – Boudhnath (il Festival Losar)

Dopo la prima colazione partenza verso sud-est per Patan, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, la “città della bellezza”, una delle antiche capitali del Nepal. Qui la maestria degli artisti newari raggiunse il massimo splendore, nell’architettura dei templi, delle case, delle piazze. Si percorrono le strette vie contornate da palazzi medioevali, accompagnati dal sorriso dei bambini e dai gesti antichi dei suoi abitanti.

Pranzo in ristorante locale. Si continua per l’imponente stupa di Boudhnath, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, centro della cultura tibetana in Nepal. Il grande emisfero bianco poggia su tre terrazze concentriche a pianta ottagonale. Alla base del terrapieno circolare vi sono 108 piccole effigi del Buddha Amitaba e 147 nicchie con le ruote di preghiera contenenti il sacro mantra “om mani padme hum”.

Partecipazione alle celebrazioni del Festival Losar, il Capodanno tibetano, infatti Lo significa “anno” e sar “nuovo”. Il Losar è la festa più importante per i tibetani, inizia il primo giorno del primo mese del calendario lunare tibetano e dura 15 giorni, ma i festeggiamenti più importanti si concentrano durante i primi tre giorni. I monasteri più importanti organizzano incontri tra i dignitari religiosi e laici, le colorate bandiere di preghiera sventolano appese alle finestre delle case e dei monasteri, folte schiere di pellegrini e monaci percorrono il circuito sacro (kora) intorno allo stupa, le strade sono affollate di persone vestite con i migliori abiti tradizionali, nonché di pellegrini che bruciano incenso. Cena e pernottamento in hotel.

7° Giorno, Boudhnath – Kathmandu (le danze tradizionali dei Kirat)

Dopo la prima colazione partenza per Kathmandu. Visita della Durbar Square, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, che con i suoi templi e palazzi è da sempre il cuore della città vecchia nonché uno splendido retaggio dell’architettura tradizionale. Passeggiata lungo le stradine del vecchio bazar e visita (solo dall’esterno) della Casa-Tempio della Kumari, dove se fortunati si riesce ad ammirare la giovane Dea Vivente affacciata al balcone. Pranzo in ristorante locale. 

Nel pomeriggio trasferimento al grande prato del Tundikel, realizzato durante il periodo Malla all’inizio del XVIII secolo, uno spazio utilizzato per molteplici scopi: parate militari, corse di cavalli, festival religiosi, concerti, parco pubblico, pascolo per il bestiame… Spettacolo all’aperto di danze rituali del gruppo minoritario dei Kirat, una delle tribù di origine mongola della regione collinare orientale del Nepal. I danzatori, maschi e femmine, danzano in cerchio indossando gli abiti e i gioielli tradizionali. Cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel.

8° Giorno, Kathmandu – Gorkha (il Tempio di Manakamana) (circa 140 km)

Dopo la prima colazione partenza verso ovest per il villaggio di Gorkha. Pochi chilometri prima di Gorka sosta per l’escursione in cabinovia al Tempio di Manakamana, uno dei templi antichi più venerati del Nepal, dedicato alla dea hindu Bhagwati, manifestazione di Parvati. Il nome Manakamana deriva da due parole: mana che significa “cuore” e kamana che significa “desiderio”, infatti si crede che la dea soddisfi i desideri di tutti coloro che si recano in pellegrinaggio al santuario per adorarla.

Dal Tempio, posto a 1.300 metri di altitudine, si prosegue a piedi lungo un sentiero panoramico (10 km, circa 3 ore di cammino) che, attraverso piantagioni di agrumi, boschi, fattorie e villaggi, conduce al villaggio di Gorkha. Per chi preferisce è possibile scendere in cabinovia e proseguire con il minibus (circa 1 ora). Sistemazione in resort e pranzo. Nel pomeriggio passeggiata nel villaggio con possibilità di interagire con la popolazione locale. Il villaggio e situato tra colline verdeggianti con la visione del Monte Manaslu a nord (8.163 m). Cena e pernottamento in resort.

9° Giorno, Gorkha – Astam (il Regno i Gorkha e il Palazzo degli Shah) (circa 120 km)

Il villaggio di Gorkha è famoso per essere il luogo dove nel 1768 è nata la storia dell’unificazione del Regno del Nepal con il re Prithvi Narayan Shah.

Dopo la prima colazione visita dell’interessante Gorkha Palace e il Gorkha Museum. Partenza verso ovest per il villaggio di Astam. Pranzo in ristorante locale lungo il percorso. Arrivo a Milan Chowk, nei pressi di Pokhara, e proseguimento a piedi, attraverso campi terrazzati lungo i declivi delle colline (N.B. Il mini trekking si sviluppa lungo un percorso di 10 km e richiede circa 3 ore di cammino, chi non se la sente di camminare può raggiungere il villaggio a bordo di una jeep da prenotare in anticipo e pagare in loco).

Arrivo nel piccolo villaggio di Astam (1.400) composto da poche decine di case e con una popolazione di 300 persone. Sistemazione in un resort impostato con i criteri della permacultura. Il termine “Permacultura”, coniato dal biologo australiano Bill Mollison, è la combinazione delle parole “permanente”, “agricoltura” e “cultura”, e indica un metodo di progettazione ambientale che consente all’uomo di vivere in modo sostenibile con la natura. Cena e pernottamento in resort.

10° Giorno, Astam – Pokhara (la porta dell’Annapurna) (circa 20 km)

Presto al mattino è possibile osservare la catena himalayana al sorgere del sole e partecipare alla mungitura di bufale e mucche. Prima colazione e discesa a piedi fino a Milan Chowk (N.B. E’ possibile la discesa opzionale in jeep da pagare in loco).

Proseguimento per Pokhara. Lungo il percorso sosta in un villaggio di profughi tibetani con visita di una piccola scuola dove viene insegnata la lingua tibetana. Pranzo in ristorante locale. Arrivo a Pokhara (880 m), considerata la porta dell’Annapurna, posta ai piedi delle più alte vette del pianeta, nei pressi di tre laghi e del fiume Seti. Da qui è ben visibile la catena dell’Annapurna che si specchia nelle acque del vicino lago Phewa. Sistemazione in resort e pomeriggio libero.

Al tramonto escursione in barca sul lago Phewa per raggiungere l’isolotto con il tempio di Tal Barahi. Cena in ristorante locale. Pernottamento in resort.

11° Giorno, Pokhara – Kathmandu

Dopo la prima colazione trasferimento all’aeroporto per l’imbarco sul volo per Kathmandu. Arrivo a Kathmandu, accoglienza e partenza per la visita di Swayambunath, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, un antico complesso religioso situato in cima a una collina a ovest della capitale, conosciuto come Tempio delle Scimmie per le numerose scimmie che popolano il sito.

Per i buddhisti nepalesi la collina di Swayambunath, con l’antico stupa dagli occhi compassionevoli di Buddha, riveste un ruolo primario ed è uno dei più sacri luoghi di pellegrinaggio. Pranzo in ristorante locale e sistemazione in hotel (le camere sono disponibili a patire dalle 14.00). Pomeriggio libero. Cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel.

12° Giorno, Kathmandu – Italia

Dopo al prima colazione trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro in Italia con volo di linea Turkish Airlines via Istanbul. L’arrivo è previsto in tarda serata.

 

Sistemazioni previste:

Kathmandu: Maya Manor Boutique Hotel o similare (2 notti)

Bhaktapur: Hotel Heritage Bhaktapur o similare (2 notti)

Boudhanatt: Hotel Harmika o similare (1 notte)

Kathmandu: Maya Manor Boutique Hotel o similare (1 notte)

Gorkha: Gorkha Gaun Resort o similare (1 notte)

Astam: Hananoie Permaculture Resort (1 notte)

Pokhara: Atithi Resort o similare (1 notte)

Kathmandu: Maya Manor Boutique Hotel o similare (1 notte)

Altre informazioni:

Organizzazione e trasporti – Si utilizzano minibus di diverso modello a secondo del numero dei partecipanti. Il viaggio viene effettuato con guida locale parlante italiano e accompagnatore dall’Italia.

Pernottamenti e pasti – Sistemazioni in hotel e resort di buon livello come specificato sopra. Pensione completa. I pasti vengono consumati in ristoranti locali e nei ristoranti delle strutture dove è previsto il pernottamento.

Clima – Il periodo migliore per visitare il paese va da Ottobre ad Aprile, durante la stagione fredda e secca. Le temperature diurne variano tra i 20°C e i 25°C mentre quelle notturne tra i 10°C e i 15°C. Tuttavia questo viaggio si può tranquillamente effettuare anche durante il periodo delle piogge, in Luglio– Agosto, quando la vista delle montagne potrebbe però essere preclusa da una spessa coltre di nubi.

Disposizioni sanitarie – Non è obbligatoria alcuna vaccinazione. Si consiglia comunque di informarsi presso l’Ufficio d’Igiene provinciale.

Formalità burocratiche – Il visto Nepal si ottiene in ingresso, con passaporto valido almeno 6 mesi, al costo di US$ 25.

Caratteristiche del viaggio e grado di difficoltà – Viaggio di spiccato interesse culturale e paesaggistico. Confortevole e rilassante. Non si raggiungono quote elevate. Sono previsti dei mini-trekking opzionali.

QUOTAZIONE PER PERSONA con partenza da Milano:

2.850 base 10-14 partecipanti, con accompagnatore dall’Italia

Da aggiungere:

– partenza da altre città su richiesta

– supplemento singola € 540

– tasse aeroportuali, security e fuel surcharge € 310 (circa)

– copertura assicurativa di viaggio vedi tabella sotto

visto consolare Nepal da pagare in loco US$ 25

– costo individuale gestione pratica € 80

Data di partenza unica:

da domenica 11 a giovedì 22 Febbraio 2018

Promozione “Prenota Prima”

Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 90 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50% sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

La quota comprende:

Voli internazionali e domestico in classe economica, trasferimenti privati da/per l’aeroporto, trasporti minibus, pernottamenti in hotel e resort come specificato nel programma, pensione completa, guida locale di lingua italiana e accompagnatore dall’Italia, assicurazione come specificato, guida di viaggio o dossier culturale / informativo.

La quota non comprende:

Le bevande durante i pasti, il visto, mance ed extra personali, tutto ciò non espressamente specificato.

La copertura assicurativa “all inclusive”

– Annullamento del viaggio prima della partenza

– Assistenza sanitaria tramite centrale operativa h24

– Spese mediche in viaggio fino a € 20.000 (di cui € 5.000 fino a 45 gg dal rientro)

– Bagaglio fino a € 750

– Viaggi Rischio Zero per eventi fortuiti e casi di forza maggiore in corso di viaggio

– Indennizzo fino a € 150.000 per infortunio che causi decesso o invalidità permanente

Il costo a passeggero del pacchetto assicurativo è da aggiungere alle spese accessorie e da versare al momento dell’iscrizione al viaggio. Il calcolo dell’importo si evince dalla tabella che segue:

Quota totale fino a – Costo a passeggero*

€ 1.000,00 – € 45

€ 2.000,00 – € 80

€ 3.000,00 – € 115

€ 4.000,00 – € 150

€ 5.000,00 – € 185

€ 7.000,00 – € 255

€ 10.000,00 – € 360

NB: il conteggio del totale assicurabile non deve includere visto e spese gestione pratica.

*comprensivo di imposte di assicurazione e diritti di agenzia.

Copertura Integrativa

E’ possibile estendere la copertura delle spese mediche in viaggio fino a € 120.000 stipulando una polizza facoltativa con premio lordo per passeggero di € 55,00, da specificare espressamente all’operatore.

NOTE IMPORTANTI

•La quotazione è calcolata col valore del rapporto di cambio USD/Euro= 0,83 in vigore nel mese di Settembre 2017. In caso di oscillazioni del cambio di +/-3% a 20 giorni dalla data di partenza sarà effettuato un adeguamento valutario. Per ragioni tecnico-organizzative in fase di prenotazione o in corso di viaggio l’itinerario potrebbe subire delle modifiche, mantenendo invariate quanto più possibile le visite e le escursioni programmate. Le tariffe aeree prevedono classi di prenotazione dedicate, soggette a disponibilità limitata di posti. Al momento della prenotazione, in caso di non confermabilità della tariffa utilizzata per la costruzione del prezzo del viaggio, comunicheremo il supplemento. Molte compagnie aeree prevedono l’emissione immediata del biglietto. In tal caso vi informeremo all’atto della vostra conferma e procederemo alla emissione. L’acconto dovrà includere anche l’importo intero del biglietto, che non sarà rimborsabile, e le penali del viaggio in questione derogheranno dalle nostre pubblicate. L’importo delle tasse aeree dipende dal rapporto di cambio del USD e del costo del petrolio, stabilito dalle compagnie aeree. Il valore esatto viene definito all’atto dell’emissione dei biglietti aerei. Per lo svolgimento di alcuni nostri programmi è necessario l’utilizzo di voli interni operati da compagnie locali non conformi ai requisiti della Comunità Europea, indicate all’interno di un elenco comunitario. Le assicurazioni europee non coprono i disservizi a esse correlati.

 

 

 

 

Richiedi Informazioni

Per maggiori informazioni su questo pacchetto o per qualsiasi tipo di soluzione personalizzata,
non esitare a contattarci e ti risponderemo subito.

Tel: 0422 541493 Mail: info@fuoriclasseviaggi.it

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

Contatti